LE ISOLE TREMITI, IL GARGANO E LA FORESTA UMBRA

Lanciano, Rodi Garganico, Isole Tremiti, Foresta Umbra, Monte Sant’Angelo, Mattinata, Baia delle Zagare, Baia di Mergoli, Vieste, Peschici, San Giovanni Rotondo

15/18 Settembre

1° Giorno – Partenza per la PUGLIA. Arrivo a LANCIANO e visita del centro antico che conserva il suo carattere medievale con il Santuario di S. Francesco, dove sono custodite le reliquie del Miracolo Eucaristico. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento del viaggio costeggiando il Lago di Varano, grande laguna separata dal mare da una stretta lingua di terra, famoso per il numero di uccelli acquatici che vi vivono come anatre, fenicotteri, cormorani ed aironi. Arrivo a RODI GARGANICO, località turistica famosa per il limpido mare ed il centro storico arroccato intorno ai resti dell’antico Castello. Visita del tipico borgo, sistemazione alberghiera, cena e pernottamento.

2° Giorno – Trasferimento al porto ed imbarco sulla nave in partenza per l’escursione dell’intera giornata alle ISOLE TREMITI. Le tre isole: San Domino, San Nicola, Capraia ed un isolotto di nome Cretaccio, compongono l’arcipelago, posizionato a 12 miglia marine dalla costa molisana. Gli abitanti, pescatori e contadini parlano il dialetto partenopeo, poiché discendenti dei napoletani che vi deportò, nel 1843, Ferdinando II. Dal 1989 l’arcipelago caratterizzato da acque limpide ed una frastagliata costa ricca di grotte, è riserva naturale marina. Sbarco e visite varie da svolgersi con l’accompagnatore a piedi ed in motoscafo. Visiteremo: l’Abbazia di San Nicola, l’Isola di San Domino, le Grotte Costiere etc. Pranzo libero da consumarsi in uno dei ristoranti o bar dell’isola. Tempo libero per godersi al meglio questo angolo di paradiso magari facendo pure il bagno nelle acque incontaminate delle Tremiti. Al termine delle visite imbarco sulla nave e partenza per il rientro a Rodi Garganico. Cena e pernottamento in hotel.

3° Giorno – Partenza per l’escursione dell’intera giornata che ci permetterà di scoprire al meglio il promontorio del Gargano. Il paesaggio cambia notevolmente con l’ingresso nella Foresta Umbra. La riserva naturale chiamata Foresta Umbra è un’area protetta che si estende nella zona centro orientale del Gargano, a circa 800 mt di altitudine. All’interno della foresta sono ospitate specie animali come cinghiali, caprioli, daini, volpi e gatti selvatici che riusciremo a vedere effettuando una sosta in un’area appositamente recintata. A seguire visiteremo MONTE SANT’ANGELO, il centro più elevato del Gargano, situato in mirabile posizione panoramica. L’intera suggestione della sua storia si fonde con la consacrazione e le vicende di una chiesa dedicata nel 493, secondo la tradizione, all’arcangelo Michele. La consacrazione del santuario dell’Arcangelo fece nascere ben presto l’esigenza di ricoveri per alloggiare i numerosi pellegrini: sorsero così a poco a poco le cosiddette «mansioni» che, divenute in seguito vere e proprie abitazioni, formarono poi un agglomerato. Probabilmente il borgo era allora costruito dal solo quartiere Junno, caratteristico oggi per le case allineate a schiera lungo i vicoli, basse e a porta centinata, sormontate da un’unica finestra. Lasceremo il cuore del Gargano per giungere sulla costa nei pressi di MATTINATA, incastonata in una verde conca, solo a un passo dalle acque limpide del Golfo di Manfredonia, Mattinata è una candida gemma immersa nei colori e nei profumi della macchia mediterranea. Procedendo in direzione nord, il paesaggio cambia radicalmente, la costa è ciottolosa e dominata da alte e bianche falesie, un paradiso costiero tra i più celebri al mondo. Incontreremo una serie di baie di grande suggestione e fascino; fra queste la baia di Mattinatella, la baia delle Zagare e la baia di Mergoli, che con i suoi ciottoli bianchi, le sue pinete, i suoi faraglioni gemelli, è divenuta uno dei simboli del Gargano. Effettueremo alcune soste nei punti panoramici per le foto e per il pranzo libero. Arrivo a VIESTE e visita del centro ricco di cultura e di storia. Il borgo antico, di origine medioevale ha mantenuto quasi intatti i caratteri originari, con le sue caratteristiche viuzze irregolari, le “piazzette belvedere” aperte alla vista del mare e le case a schiera segnate nel prospetto da piccoli ballatoi e unite in corrispondenza delle stradine da piccole e caratteristiche arcate. Tra le intricate stradine troviamo la Cattedrale, con il suo bellissimo campanile, il Castello Federiciano, da cui è possibile ammirare dall’alto il Pizzomunno, monolito calcareo, simbolo della città di Vieste, sulla spiaggia della Scialara. Sempre percorrendo la strada costiera del Gargano giungeremo a PESCHICI, posizionata a novanta metri sul mare, le case aggrappate ad una rupe, è la civetteria del Gargano, la cui bellezza può essere colta dalla graziosa piazzetta a picco sul mare. Uno spettacolo da pittori, col piccolo porto, la lunga spiaggia sabbiosa, la pineta e la strada che s’inerpica. Colpiscono qui “le cupole d’aspetto orientale” sui muri imbiancati a calce, la grazia delle viuzze profumate di gerani e basilico, tra archi, archetti, improvvise piazzette, portoncini. Intorno al reticolo originario di viuzze si trova la cattedrale dedicata a Sant’Elia di origine duecentesca. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

4° Giorno – Trasferimento a SAN GIOVANNI ROTONDO meta di pellegrini che accorgono da tutto il mondo per portare omaggio alle spoglie di San Pio da Pietrelcina. Anche se il centro storico è ricco di chiese e tradizioni, l’attenzione di gran parte dei fedeli si concentra sui luoghi legati al culto di Padre Pio, ovvero al complesso conventuale di Santa Maria delle Grazie, l’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza e il nuovo santuario di San Pio dove nel 2010 la salma di Padre Pio è stata traslata nella cripta. Ideato dall’illustre architetto Renzo Piano, l’enorme nuovo Santuario è stata inaugurato dinanzi ad oltre trentamila persone il 1º luglio 2004. Il nuovo santuario, progettato in stile contemporaneo, con i suoi 6000 m² è una delle chiese più grandi in Italia per dimensioni. Esso è decorato da splendidi mosaici e ospita anche un enorme organo con 5.814 canne. Terminate le visite pranzo in ristorante e nel pomeriggio partenza per il rientro in sede con arrivo previsto in serata.

€ 425.00                                                       supplemento singola € 75.00

La quota include: bus – hotel 3/4* – pranzi con bevande e visite come programma – battello A/R per le Isole Tremiti – barca privata per il giro delle isole – accompagnatore. La quota non include: eventuali ingressi e tasse di soggiorno.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Oggetto

Messaggio

ALTRE PROPOSTE

PAESAGGI DA FAVOLA NELLA CORNICE DEI LAGHI PIEMONTESI

S.GALGANO, IL MULINO BIANCO E MONTERIGGIONI 

I SEGRETI DI NARNI SOTTERRANEA E parco delle marmore

MINICROCIERA ALLE ISOLE DEL GIGLIO E GIANNUTRI

© Sissi Viaggi - BW

Oplomachia S.r.l. - P.IVA 02266880505

Sede legale - Via C. Matteucci, 38 - 56124 PISA

Pisa - Via Benedetto Croce, 87/89 – 56125 PISA – Tel. 050/42002

Livorno - Agenzia You And Destination - Via Di Salviano, 14 - 57122 LIVORNO