LA CAPPELLA SISTINA DI MILANO ED IL QUARTIERE GARIBALDI 

 

Domenica 17 Marzo

 

Partenza per la LOMBARDIA.  Arrivo a MILANO, incontro con la guida ed inizio della visita della Milano dei grattacieli; fin dai tempi del movimento Futurista, che non a caso nacque a Milano, la città lombarda è l’emblema per eccellenza del progresso, delle nuove costruzioni, dell’edilizia che ne modificava l’aspetto e che proponeva nuove soluzioni architettoniche. Era il 1910 quando il Boccioni si ispirò alla città di Milano per dipingere la celebre opera “La città che sale”, celebrazione della Milano Nuova, della Milano moderna.Ma quanto sappiamo oggi del modo in cui la città sta cambiando? Da qualche anno vediamo crescere grattacieli, vediamo profilarsi un nuovo skyline in cui il Duomo, da sempre gigante indiscusso del panorama urbano, sembra ridursi a chiesetta costretta tra le superfici vetrate dei nuovi palazzi. Contemporaneamente la città di Milano cerca di mettersi al passo con altre città europee interrogandosi sul valore del verde urbano, della vivibilità, dellasostenibilità ambientale, creando un’urbanistica che non ha precedenti nel territorio lombardo ed italiano. La nostra visita diventa allora un ottimo mezzo per comprendere a fondo le ragioni storiche di questi mutamenti e per capire in chedirezione ideale, artistica e sociale questi grandi mutamenti urbanistici ed architettonici si stanno muovendo.Tra arte, storia, urbanistica e architettura, andremo alla scoperta di un quartiere di una Milano fiera, in cui dal “vecchio” Pirelli al nuovo grattacielo di CésarPelli, dalla nuovissima piazza Gae Aulenti al Bosco Verticale abbondano i record e i primati, dal grattacielo più innovativo, a quello che sperimenta nuove tipologie costruttive a quello che, meglio di tutti, si rivela “autosufficiente”, in una sfida tra architetti di fama internazionale. Al termine tempo a disposizione per il pranzo libero. La visita guidata proseguirà in centro con il Duomo, bastioni di Porta Venezia, la Basilica di Sant’Ambrogio, il teatro la Scala, il Castello Sforzesco e visita della chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore, un tesoro sconosciuto che merita una visita perché si tratta di uno scrigno che custodisce un vero e proprio tesoro. Basti pensare che la chiesa si contende il titolo di “Sistina di Milano” per le sue decorazioni ad affresco che rivestono interamente tutte le superfici interne. Una sorta di “pinacoteca” alla quale lavorarono alcuni fra gli artisti lombardi più rappresentativi del XVI secolo. Al termine partenza per il rientro in sede con arrivo previsto in serata. 

 

€ 55.00

 

La quota comprende: bus – visite guidate ed escursione come da programma – accompagnatore

La quota non comprende: eventuali ingressi

RICHIEDI INFORMAZIONI

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Oggetto

Messaggio

ALTRE PROPOSTE

Palermo capitale italiana della cultura 2018

“Le terre dei Vichinghi” a bordo di Costa Favolosa

COSTA DEGLI DEI E CROCIERA ALLE ISOLE EOLIE VOLO DA PISA

“MATERA EXPRESS” CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019

© Sissi Viaggi - BW

Oplomachia S.r.l. - P.IVA 02266880505

Sede legale - Via C. Matteucci, 38 - 56124 PISA

Pisa - Via Benedetto Croce, 87/89 – 56125 PISA – Tel. 050/42002

Livorno - Agenzia You And Destination - Via Di Salviano, 14 - 57122 LIVORNO