CAPODANNO SUL LAGO DI GARDA

Castiglione delle Stiviere, Sirmione, Borghetto sul Mincio, Gardone Riviera, Salò,

Torri del Benaco, Malcesine, Arco ed il “Mercatino Asburgico”

31 Dicembre/02 Gennaio

1° Giorno – In mattinata (ore 08.00 circa) partenza per la zona del LAGO DI GARDA, maggiore lago italiano, che bagna tre regioni, Lombardia, Veneto e Trentino. Arrivo a Castiglione delle Stiviere, sistemazione alberghiera e pranzo. Nel pomeriggio trasferimento nella vicina SIRMIONE e visita del centro storico della pittoresca cittadina termale, situata in splendida posizione sul lago sopra una lunga e sottile penisola. Si potrà ammirare esternamene la Rocca Scaligera, poderosa costruzione del XIII secolo, raro esempio di fortificazione lacustre circondata dall’acqua del lago, presente anche nella darsena del Castello. Una passeggiata lungolago ci condurrà fino alle Grotte di Catullo, zona archeologica circondata da uno storico uliveto in splendida posizione, nell’estrema punta della penisola, che domina dall’alto dello sperone roccioso l’intero bacino del Lago di Garda. Comprende imponenti ruderi di una villa romana edificata alla fine del I secolo a.C., oggi importante testimonianza del periodo romano nell’Italia settentrionale. Tempo a disposizione per lo shopping nel bel centro storico. Terminate le visite rientro in hotel e tempo a disposizione per i preparativi al cenone/veglione di fine anno. Pernottamento.

2° Giorno – Trasferimento e visita della vicina BORGHETTO SUL MINCIO. La storia di questo paese, situato al confine con le terre lombarde, è stata segnata da sanguinose guerre e da fortificazioni che ancora dominano il paesaggio. Fra il XIII e il XIV sec. fu edificato il possente Castello che domina la valle, poi la cinta turrita che abbraccia il pittoresco villaggio di mulini di Borghetto, uno dei borghi più belli d’Italia, la linea del Serraglio ed il grandioso Ponte-diga Visconteo. Poco lontano troviamo il Borghetto, un luogo incantato, ricco di storia, dove regna la tranquillità. Rientro in hotel e pranzo di Capodanno. Nel pomeriggio visita di GARDONE RIVIERA, la più nota fra le stazioni di villeggiatura gardesane. Nel 1921 vi approdò Gabriele D’Annunzio e vi fece costruire il famoso Vittoriale. Ben presto Gardone diventò il luogo preferito di vari artisti, tra i quali il pittore Gregorio Sciltian e lo scultore Francesco Messina. Nel dopoguerra vi soggiornò anche Winston Churchill. Visita del Vittoriale con la nave Puglia, il motoscafo antisommergibile Mas 96, l’aereo del leggendario volo su Vienna, l’Isotta-Fraschini e la Fiat Torpedo usata per raggiungere Fiume nella spedizione del 1919, i massi delle montagne della Grande Guerra. C’è pure il teatro all’aperto, capace di ospitare 1500 spettatori, ma il gioiello è lo Schifamondo, la casa-museo fatta costruire dal D’Annunzio. Al termine visita della vicina SALÒ, situata sull’omonimo golfo del lago di Garda. Di fondazione romana, tra l’8 settembre 1943 e il 25 aprile 1945 Salò fu sede di alcuni ministeri della Repubblica Sociale Italiana, detta per questo Repubblica di Salò. Al termine delle visite, rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° Giorno –Percorrendo la sponda orientale del lago giungeremo a TORRI DEL BENACO, uno dei “borghi più belli d’Italia”. Passeggiata nella zona del porto, uno dei più belli di tutto il lago, con la sua forma a conchiglia e fatto risalire nell’impianto originario all’epoca romana. In primo luogo si nota il Castello Scaligero, ma si possono notare anche le vecchie dimore con facciate intersecate da loggiati. La passeggiata proseguirà fino alla magnifica chiesa parrocchiale ed alla trecentesca torre dell’Orologio. Il viaggio sul lungo lago proseguirà regalandoci splendide vedute panoramiche fino a MALCESINE affascinante borgo situato sempre sulla costa orientale del lago, sovrastata dal Castello Scaligero che fa da guardia al centro storico, di origine medievale con le sue caratteristiche viuzze e piazzette. Visita del bel centro e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento per la vicina e suggestiva ARCO, cittadina che ricorda l’arma da cui prende il nome già dalla sua stessa disposizione poco prima della foce del fiume Sarca, alle pendici di una grande rupe rocciosa dominata da un bellissimo castello, simbolo indiscusso della città. Visitare Arco significa immergersi nell’epoca dei guelfi e dei ghibellini, quando il feudo dei conti d’Arco prosperava, anche la dominazione austroungarica ha però lasciato la sua forte impronta su Arco, con splendide ville in stile Liberty, grandi palazzi, architetture neogotiche e così via. Il castello è una delle fortezze medievali più belle dell’intero arco alpino, con il suo bel balcone verde che dà sul Garda Trentino, il Prato della Lizza, la Torre Grande con le sue smisurate pareti, la Prigione del Sasso, la suggestiva Sala degli Affreschi dove da vedere ci sono soprattutto le grandi rappresentazioni del gioco degli scacchi e delle battaglie. Visita del centro: la Torre Renghera, la Collegiata dell’Assunta, il Municipio, il Kursaal, il quattrocentesco Santuario di Santa Maria delle Grazie e la Chiesa di Sant’Anna, Palazzo dei Panni, Palazzo Marchetti, etc. Tempo libero per curiosare tra gli stands del tradizionale Mercatino Asburgico. In serata partenza per il rientro in sede, con arrivo previsto in serata.

€ 435,00 supplemento camera doppia uso singola € 90,00

La quota include: bus – hotel 4* – trattamento di pensione completa – cenone e veglione di fine anno – visite ed escursioni come programma – accompagnatore

La quota non include: eventuali ingressi e tasse di soggiorno

RICHIEDI INFORMAZIONI

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Oggetto

Messaggio

ALTRE PROPOSTE

TERME E BENESSERE IN SLOVENIA

BORGHETTO SUL MINCIO E MANTOVA

FIORITURA LENTICCHIE, NORCIA ED IL PARCO DELLE MARMORE

ALPI COZIE: SETTIMANA VERDE AL SESTRIERE hotel 4*

© Sissi Viaggi - BW

Oplomachia S.r.l. - P.IVA 02266880505

Sede legale - Via C. Matteucci, 38 - 56124 PISA

Sede operativa - Via Nino Pisano 9/11 – 56122 PISA – Tel. 050/42002