ALBANIA, MACEDONIA e KOSOVO le perle dei Balcani Meridionali

 

Bari, Durazzo, Tirana, Fier, Berat, Apollonia, Ardenica, Kalysta, Ohrid, Heraklea, Stobi, Skopje, Tetovo, Pristina, Prizren

 

27 Aprile/05 Maggio

 

1° Giorno – Ritrovo dei partecipanti e partenza per il porto di BARI. Pranzo libero lungo il percorso. Nel pomeriggio arrivo a BARI e visita della bella città: Castello, Bari Vecchia, Cattedrale, chiesa di San Nicola, via Venezia, lungomare Imperatore Augusto etc. Al termine trasferimento al porto, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza in nave per l’ALBANIA. Cena e pernottamento bordo, nottata in navigazione.

2° Giorno – Arrivo a DURAZZO, disbrigo delle formalità di sbarco, incontro con la guida che ci seguirà per tutto il tour e visita della seconda città più grande dell’Albania e una delle più antiche fondata nel VII a. C. Per secoli è stata il più grande porto sull’Adriatico. Visiteremo l’Anfiteatro, il centro storico con la torre veneziana ed ilmuseo archeologico. Al termine proseguimento per TIRANA e visita panoramica della capitale dell’Albania. Tirana è una città dai molti contrasti e dalle diverse testimonianze: il mosaico “Gli albanesi” sulla facciata del Museo Storico Nazionale, la statua dell’eroe Skanderbeg nella piazza omonima, la moschea di Et’hem Bey, la Torre dell’Orologio, gli edifici governativi, la Cattedrale cattolica di San Paolo e quella ortodossa di San Procopio del 1780, il ponte dei Tabake, il Palazzo della Cultura con il Teatro dell’Opera e del Balletto, il Centro Internazionale della Cultura. Pranzo in ristorante in corso di visita. Nel tardo pomeriggio trasferimento a FIER, sistemazione alberghiera, cena e pernottamento.

3° Giorno – Partenza per BERAT, chiamata anche “la città dalle mille e una finestre”, poiché le facciate delle case, una accanto all’altra, sono costituite esclusivamente da finestre. Bianche e luminose, le case di Berat, si arrampicano su ripidi pendii, lungo entrambe le sponde del fiume, collegate dall’antico ponte sull’Osum, costruito nel 1777. Visita di Kala, la cittadella con il bellissimo museo di icone Onufri, e dei due quartieri storici di Mangalem e Goriza. Proseguimento per APOLLONIA e visita di uno dei siti archeologici più rilevanti dell’Albania. All’interno delle mura di origine illirica si possono visitare il Bouleteron del periodo ellenistico con sei colonne corinzie del II secolo a.C., il complesso detto Odeon, le rovine del tempio di Artemide, la Biblioteca, la Fontana e la Casa con Mosaico. Pranzo in ristorante in corso di visite. In serata rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

4° Giorno – Partenza per la MACEDONIA. Sosta per visitare il monastero di ARDENICA e il monastero rupestre di KALYSTA, situato sulle sponde del Lago di Ohrid. Pranzo in ristorante in corso di visite. Arrivo a OHRID, sistemazione alberghiera, cena e pernottamento.

5° Giorno – Mattinata dedicata alla visita di Ohrid: si tratta della più bella città della Macedonia e di una delle più affascinanti della penisola balcanica dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Situata sulla riva orientale dell’omonimo lago, Ohrid si caratterizza per le sue graziose case bianche con porte in legno, per le sue stradine tortuose e per il prestigio dei tesori d’arte. Si visitano: la Cattedrale di Santa Sofia eretta con interessanti affreschi del XIV secolo, la chiesa di S. Bogorodica Perivlepta del 1259 con forme bizantine e la chiesa dei Ss. Costantino ed Elena della seconda metà del XIV secolo. Visita di Plaosnik (SvetiKlimet i Panteleimon) con il suo grande mosaico e l’antico fonte battesimale. Infine visita della Chiesa di S. Kaneo, simbolo di Ohrid. Rientro in hotel e pranzo. Pomeriggio escursione in barca sul lago di Ohrid per giungere fino al Monastero S. Naum. Al ritorno sosta per visitare della Baia delle koske, ricostruzione di un villaggio preistorico direttamente sulle acque del lago. Cena e pernottamento in hotel.

6° Giorno – Partenza per HERAKLEA antica città romana fondata da Filippo II, il padre di Alessandro il Grande, verso la metà del IV secolo a.C. Tra i resti più interessanti del sito si possono ammirare: le terme, il colonnato, l’anfiteatro, i resti delle due basiliche, entrambe con gli splendidi e coloratissimi mosaici raffiguranti figure geometriche, alberi, uccelli, fiori ed animali. Visita della vicina città di Bitola, conquistata dai Turchi nel 1382, la città assunse il nuovo nome di Monastir. Delle decine e decine di moschee costruite dai Turchi durante la loro dominazione durata più di cinque secoli, ne rimangono circa una dozzina; la più bella è la cinquecentesca Isak Dzamija, così chiamata perché venne costruita a spese di un ricco mercante di nome Isacco. Passeggiata lungo la via “dei Consolati”. Partenza per STOBI per visitare i resti della città romana. Situata lungo la via Axia, Stobi era una delle più grandi città romane presenti nella regione. Attualmente sono stati riportati alla luce circa 15 ettari. Il percorso si sviluppa per alcune centinaia di metri seguendo le antiche pavimentazioni stradali circondatedalle fondamenta dei muri degli edifici pubblici, delle abitazioni, dei bagni pubblici e di alcune chiese. Alla fine si arriva all’anfiteatro e alla basilica. Accanto si trova il battistero, completamente pavimentato conbellissimi mosaici. Proseguimento per SKOPJE. Arrivo e sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

7° Giorno – Mattina dedicata alla visita della capitale macedone: la chiesa di San Kliment Ohridski, la Moschea Sultan Murat, la Fortezza Kaleto, la chiesa di San Spas con l’incredibile iconostasi alta sei metri e lunga dieci, realizzata dai fratelli Filipovski tra il 1819 e il 1824 con la tecnica dell’intaglio. Proseguimento attraverso l’antico quartiere musulmano fino al Memoriale di Madre Teresa. Visita infine del monastero di S. Panteleimon situato sulla collina che domina la città di Skopje, il più importante monastero macedone. Rientro in hotel e pranzo. Pomeriggio escursione a TETOVO. Visita della Moschea dipinta, costruita nel XVII sec. conosciuta anche come Moschea Aladzha. Questo autentico gioiello dell’arte islamica fu costruito nel 1459 con le donazioni di due nobildonne musulmane Hurshida e Mensure, la cui tomba si trova all’interno del giardino. La piccola moschea si presentaa forma di cubo, interamente decorata sia all’esterno che all’interno conmotivi floreali e geometrici. Gli affreschi e i decori in legno, risalgono al 1833 quando l’edificio fu ricostruito da Abdurahman Pasha. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

8° Giorno – Partenza per il KOSOVO. Arrivo a PRISTINA e vista del movimentato centro città che sembra essersi ormai dimenticato dei conflitti bellici degli anni novanta. Tempo a disposizione per il pranzo libero e proseguimento per PRIZREN, capitale culturale del Kosovo. Visita delpiccolo centro urbano, dominato dalla grande Moschea Sinan Pasha. Al termine delle visite rientro in ALBANIA fino a raggiungere DURAZZO, all’arrivo operazioni di imbarco sulla nave, sistemazione in cabine riservate e partenza per BARI. Cena e pernottamento a bordo.

9° Giorno–Arrivo al porto di BARI, disbrigo delle formalità di sbarco e partenza per il viaggio di rientro. Pranzo libero lungo il percorso e proseguimento del viaggio con arrivo previsto in serata.

 

€ 1730.00 x due persone

 

La quota include: bus – passaggi marittimi in cabine riservate come da programma – sistemazione in hotel 3/4* – pasti, visite ed escursioni come da programma –guida accompagnatore locale per tutto il tour

La quota non include: eventuali ingressi e tasse di soggiorno – bevande ai pasti

RICHIEDI INFORMAZIONI

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Oggetto

Messaggio

ALTRE PROPOSTE

La Reggia di Colorno e Don Camillo

L’Olanda per la fioritura dei tulipani – PROMO 2X1 ESCURSIONI INCLUSE

Navetta gratuita “Shoppin Brugnato 5 Terre”

MARE IN SARDEGNA: COSTA REI, SANT’ELMO BEACH 4*

© Sissi Viaggi - BW

Oplomachia S.r.l. - P.IVA 02266880505

Sede legale - Via C. Matteucci, 38 - 56124 PISA

Pisa - Via Benedetto Croce, 87/89 – 56125 PISA – Tel. 050/42002

Livorno - Agenzia You And Destination - Via Di Salviano, 14 - 57122 LIVORNO